Ultima news: [IL SENTIERO DEL PRINCIPE (DA UN’IDEA DI A. DE FALCO) DA SALERNO AL CASTELLO DI ARECHI – DOMENICA 15 SETTEMBRE 2019]

GET Cultnatura

FIE - Federazione Italiana Escursionismo Sentiero del Mediterraneo E12 ERA - Eurorando FIE - Federazione Italiana Escursionismo - CAMPANIA
IL GET SI MUOVE...MUOVITI CON IL GET!
Logo GetTrek

Foto news

Itinerario: Sentiero Apprezzami l’Asino lato Campania e discesa alla spiaggia del Canale di Mezzanotte;
Luogo di ritrovo: Porto di Sapri; (Coord. Google maps 40.063636, 15.629496)
Orario appuntamento: ore 09:00;
Referenti: AEN Mimmo Pandolfo (cell. 347 94 97 391), AEN Ludovica Iorio (cell. 340 47 72 663) e AER Antonio Federico (cell. 340 22 80 334).
 
Note tecniche sul percorso
Durata: circa 5 ore (a+r) + sosta per bagno;
Difficoltà: E – EEA (per la parte riguardante la discesa sulla spiaggia);
Dislivello: circa 100 mt (saliscendi);
Lunghezza: 6 km.
 
Consigli utili
Pranzo a sacco a cura dei partecipanti;
Dotarsi di acqua a sufficienza – presenza di fontane lungo la prima parte;
Obbligatorie scarpe da escursionismo, indumenti adatti con attenzione alle alte temperature del periodo.
 
PER RAZIONALIZZARE L’UTILIZZO DELLE AUTO SI CONSIGLIA DI ORGANIZZARE IL TRASPORTO PER GRUPPI GEOGRAFICI DI RESIDENZA (AREA VALLO, AREA CENTOLA, ETC.)
 
Descrizione del percorso
Il nome di questo tracciato deriva da una leggenda ispirata alla ridotta ampiezza della carreggiata. Il sentiero “Apprezzami l’Asino” fino agli inizi del 1900 rappresentava l’unica via costiera che univa Sapri a Maratea, una via molto importante per lo scambio di merci che venivano trasportate dagli asini. Il sentiero in alcuni punti era (ed è) davvero molto stretto e la fantasia popolare racconta che se vi si incontravano due asini provenienti dai sensi opposti, occorreva valutare gli animali e previo risarcimento della metà del valore dell’asino meno costoso al proprietario, l’asino veniva sacrificato e precipitato in mare. Confidiamo sul fatto che questa sia solo una leggenda!
L’escursione prende inizio da una scala in pietra, situata nella curva che immette nella zona porto. Il percorso è nella sua prima parte ben pavimentato con andamento pressochè pianeggiante. Il colpo d’occhio sullo scoglio dello Scialandro è notevole: qui si può osservare la scultura del Maestro Gennaro Ricco, dedicata alla Spigolatrice di Sapri, resa nota dalla lirica di Luigi Settembrini. Superato lo slargo prossimo alla sorgente Ruotolo, il sentiero diventa meno ampio ma comunque comodo da percorrere. Successivamente si imbocca una sterrata che porta alla base della Torre di Mezzanotte, compresa nel sistema di avvistamento delle torri costiere vicereali. Da qui in poi il sentiero acquista maggiore fascino sia per i panorami che offre che per le oggettive difficoltà che presenta. Dal Canale di Mezzanotte (che segna il confine tra la Campania e la Basilicata) inizia la discesa verso la spiaggetta meta della nostra escursione.
Il rientro avviene utilizzando lo stesso sentiero.
 
Note
E’ possibile raggiungere Sapri in treno con partenza da Vallo della Lucania alle ore 06,48 (orari e fermate reg. 24005) e ritorno da Sapri alle 17,00 (orari e fermate reg. 22136).
 
L’escursione è riservata ai soli tesserati FIE a causa della particolare difficoltà per raggiungere la spiaggia.
 
I referenti di escursione si riservano di modificare programma e percorso comunicandolo tramite il sito www.gettrek.it, sul gruppo facebook GET- Gruppo Escursionistico Trekking CULTNATURA- Rofrano (SA) e sulla pagina facebook G E T Cultnatura.
 
Per qualsiasi altra informazione puoi contattare i referenti dell’escursione, scrivere all’indirizzo info@gettrek.it o utilizzare l’apposito modulo, presente sul nostro sito.

Categoria: Escursioni

Comments are closed.