Ultima news: [Quinta edizione del Med Walking Festival – Domenica 24 settembre 2017]

GET Cultnatura

FIE - Federazione Italiana Escursionismo Sentiero del Mediterraneo E12 ERA - Eurorando FIE - Federazione Italiana Escursionismo - CAMPANIA
IL GET SI MUOVE...MUOVITI CON IL GET!
Logo GetTrek
FacebookTwitterGoogle+LinkedInGoogle GmailOknotizieYahoo MailPinterest

APPREZAMIL'ASINO.

Itinerario: Sentiero Apprezzami l’Asino;
Luogo di ritrovo: Porto di Sapri;
Orario appuntamento: ore 09:00;
Referente: AEN Mimmo Pandolfo (cell. 347 94 97 391) e AERA Antonio Federico (cell. 340 22 80 334).
 
Note tecniche sul percorso
Durata: circa 5 ore (a + r);
Difficoltà: F;
Dislivello: circa 100 mt (saliscendi);
Lunghezza: 8 km;
Pranzo a sacco a cura dei partecipanti;
Dotarsi di acqua a sufficienza;
Obbligatorie scarpe da escursionismo e indumenti adatti con attenzione al meteo (vento, pioggia, freddo, etc.).
 
Descrizione
L’escursione prende inizio dal Porto di Sapri da una scala in pietra che parte dalla curva che immette nella zona porto. Il percorso è nella sua prima parte ben pavimentato con andamento pressoché pianeggiante. Il colpo d’occhio sullo scoglio dello Scialandro è notevole: qui si può osservare la scultura dedicata alla Spigolatrice di Sapri, ispirata alla celebre lirica di Luigi Mercantini. Superato il posto di ristoro prossimo alla sorgente Ruotolo, il sentiero diventa meno ampio ma comunque comodo. Successivamente si imbocca una sterrata  che porta alla base della Torre di Mezzanotte, compresa nel sistema di avvistamento delle torri costiere vicereali. Da qui in poi il sentiero acquista maggiore fascino sia per i panorami che offre che per le oggettive difficoltà che presenta. Dal Canale di Mezzanotte (che segna il confine tra la Campania e la Basilicata) al punto ove non è consigliabile proseguire a causa delle pessime condizioni del tracciato (interessato da crolli dei  muri a valle che hanno reso pericoloso avventurarsi se non esperti e muniti di adeguati supporti tecnici) il Sentiero Apprezzami l’Asino regala viste impareggiabili, che lo mettono in competizione con altri percorsi più conosciuti.
Il nome di questo tracciato deriva da una leggenda ispirata alla ridotta ampiezza della carreggiata. Il sentiero “Apprezzami l’Asino” fino agli inizi del ‘900 rappresentava l’unica via costiera che collegava Sapri e Maratea, una via molto importante per lo scambio di merci che venivano trasportate dagli asini. Il sentiero in alcuni punti era (ed è) davvero molto stretto e la fantasia popolare racconta che se vi si incontravano due asini provenienti dai sensi opposti, occorreva valutare gli animali e, previo risarcimento al proprietario della metà del valore di quello meno costoso, l’asino veniva sacrificato e precipitato in mare. Confidiamo sul fatto che questa sia solo una leggenda!
Il rientro avviene utilizzando lo stesso sentiero.
 
Note
E’ possibile raggiungere Sapri in treno con partenza da Vallo della Lucania alle ore 07:34 (orari e fermate reg. 3459) e ritorno da Sapri alle 16:46 (orari e fermate reg. 2432).
 
L’escursione è gratuita per i tesserati FIE, mentre per i non tesserati è previsto un contributo assicurativo di € 5,00.
 
Per qualsiasi informazione puoi contattare il referente dell’escursione, scrivere all’indirizzo info@gettrek.it o cliccare qui.

Categoria: Escursioni

Comments are closed.